Le nostre t-shirt vengono stampate in serigrafia, tecnica che permette di ottenere una qualità e una definizione ottimali (infatti non è presente l’effetto di retinatura tipico del digitale), in più questo tipo di stampa garantisce una maggiore resistenza all'usura.
L’inchiostro serigrafico garantisce precisione nei dettagli, elevata coprenza, uniformità di stampa e colori brillanti.


Come personalizziamo i tuoi prodotti.

Le fasi del processo:

La prima fase consiste nella realizzazione di una pellicola per colore, in cui le aree da stampare saranno
 di color nero pieno.

La seconda fase consiste nella fotoincisione dei telai; ogni telaio serigrafico è composto da una cornice che mantiene in tensione il
 tessuto su cui viene stesa una fotoemulsione idrosolubile. Il telaio così preparato viene impressionato utilizzando la pellicola preparata in precedenza: in corrispondenza delle aree nere sulla pellicola la luce non passerà e
quindi la fotoemulsione non si indurirà, mentre dove la pellicola è trasparente la fotoemulsione si indurirà. Dopo il lavaggio, che toglie solo la fotoemulsione non impressionata sul telaio, rimarrà il negativo della grafica presente sulla pellicola.

L’ultima fase consiste nello stendere il colore sul telaio serigrafico. Il colore passerà solo nelle zone dove la fotoemulsione è stata lavata via definendo con precisione l’area colorata.

Con questa tecnica è possibile stampare fino a 6 colori dette tinte piatte oppure in quadricromia.



Stampa a tinte piatte.

stampa tinte piatte La stampa a tinte piatte richiede l’impiego di colori Pantone, utilizzati singolarmente per personalizzare superfici esclusive di tessuto senza mai sovrapporsi tra loro. Questo metodo di stampa è consigliato per la realizzazione di scritte e loghi con aree di colore uniformi e prive di sfumature.
Gli usi più frequenti sono:

  • Definire aree con colori specifici.
  • Stampare tonalità particolari (ad esempio oro, argento, colori metallici e fluo).

Stampa in Quadricromia.

stampa quadricromia La stampa serigrafica delle maglie in quadricromia combina, sovrapponendoli tra loro, i tre colori primari ciano, magenta, giallo con l'aggiunta del nero, per ottenere una gamma di colori più ampia.
A differenza della stampa a tinte piatte, la quadricromia utilizza 4 colori di base e quattro lastre per generare tutta la gamma di colori di cui un’immagine è fatta (una foto, una grafica complessa o un logo con sfumature), quindi la quadricromia va scelta nei casi si voglia stampare immagini con elevato numero di colori e sfumature.